Provaci, se ci riesci   134 comments

“Vignetta di Dulco Mazzoleni”

Sono giorni un po’ vuoti, un po’ stanchi, un po’ malinconici.
Giorni in cui mi sembra di sprecare tempo ed energie verso mete confuse e inconcludenti.

Forse passerà questo momento, ma serve qualcosa che mi aiuti ad andare oltre.
Qualcosa che mi spinga a darmi da fare in tal senso.

 

Cerca il senso del mare se ci riesci,
stendi sopra ai suoi ritmi il pentagramma
povero del pensiero. Dai parole
al rombo, al sussurrare, ad ogni schianto,

e fa’ quadrare il cerchio e va’ alla caccia
dell’ago perso nel pagliaio, prega
l’abisso che ti specchia, e poi consigliati
con gli dei, gli scienziati e gli sciamani.

(Maria Luisa Spaziani, da “La radice del mare”)

 

“Vignetta di Andrea Pedrazzini”

 

Dico a te !
Provaci anche tu se ci riesci a trovare il senso di tutto.
E se ci riesci, dammi una mano.
Da solo non riesco a trovare la strada.

MA FA PRESTO !

Annunci

Pubblicato 2 novembre 2011 da Claudio Guiduccio jedi Spega in Senza categoria

134 risposte a “Provaci, se ci riesci

Iscriviti ai commenti con RSS .

  1. Buongiorno caro Claudio
    grazie per la tua visita…
    Oh, hahahahaha ….. io non parlo quella lingua
    meglio in italiano che io capito bene!!
    Sarò assente dal giorno 9:12 al 19:12,
    ma tornerò prima del Natale per lasciare gli auguri.
    Buona giornata e felice fine di settimana~~ abbraccio, Jussara

  2. Al lavoro ci devi andare….pensa a tutti quei poveri disgraziati che sono in cassa intergrazione, o mobilità che vorrebbero lavorare!! perciò ben vengano anche i problemi!
    Per la botta in testa, puoi farlo da solo,quando io (da giovane) ero frustrata, arrabbiata, incazzata, tutto quello che vuoi, mi sbattevo la testa sul muro, mi facevo venire i lividi. Non ricordo se mi passava l’incazzatura, intanto mi sfogavo. Ero giovane!! adesso la mia filosofia (fortunatamente)è “ma chi se n’è frega” TOMORROW IS ANOTHER DAY, ROSELLA o’HARA GONE WITH THE WIND. infatti tutto VIAAAAA CON IL VENTO!
    Goditi quello che hai di bello…non aspettare la primavera. metti la primavera nel cuore, nello spirito.

    • “Metti la primavera nel cuore”…

      Mi ricorda una vecchia pubblicità che diceva (cantata)

      Con super Colgate, tu sei sicura
      con chi sta vicino a te, perchè…
      Ti spunta un fiore in bocca !

      Comunque mi hai convinta.
      Stasera uscirò in bermuda ed infradito !

  3. Lettargo??? daiiii! un detto inglese..”MIND OVER MATTER!..tutto questione di mente! Godiamoci le stagioni, anche se sono un tantino
    sbilanciate, ogni giorno è un giorno da VIVERE., AMARE, FARE, GIOIRE. Noi possiamo.. Svegliati al mattino con un sorriso, NON accendere la TV, rischieresti di rovinarti la gornata.Canta una canzone anche se sei stonato.
    HAVE AGOOD DAY MY FRIEND, ENJOY YOUR DAY, ONE DAY AT A TIME.”LIVE WELL, EAT WELL ,LOVE WELL”

    • E magari posso anche non andare al lavoro ?

      E’ dalle 9 che sto combattendo con una serie di problemi lavorativi…

      Ed oggi ho anche l’oroscopo negativo !

      Però, grazie per lo stimolo all’ottimismo, anche se con me ci vorrebbe una botta in testa !

  4. Ma quale confusioneeeeee? E’ l’autunno! Hihihihihihiih… non so se te lo ricordi! Ma la natura va’ in letargo! E sono fermamente convinta.. che stiamo andandoci contro! Iooo per esempioooo ho un sonno da mori’! Voglia di fare pari a zeroooo! Acquietateeeeeeeeeeee.. non sei strano tu! E’ a naturaaa degli esseri umani che e’ DISGRAZIETAAAAAA! Buona settimaaaaaaaaaaa… Forzaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa e coraggio! Lety..

  5. Inutile dire che comprendo fin troppo lo stato d’animo. Da tanto tempo mi sento come se girassi a vuoto, e siamo in attesa, in attesa… Aspettare il futuro con tanta ansia non permette né di godere il presente, né di tirare il fiato per un attimo.
    Per noi durerà ancora un po’ così, almeno finché non sapremo la nostra destinazione per certo. Poi chissà: o le cose cominceranno a correre o ci rilasseremo, una delle due.

    • Correrete o vi rilasserete, come desidererete.
      O correrete a rilassarci.
      O vi rilasserete correndo.
      Come sarà, sarà, ma avrete modo di deciderlo voi !

      Io ho solo piccoli pensieri.
      Piccoli fastidi.
      Piccole incertezze.

      Il guaio è che sono piccolo pure io…

  6. Ciao caro Claudio, grazie per la tua visita:))
    Ti auguro una felice giornata~~abbraccio
    Jussara Luna

  7. Per stavolta, scampato pericolo !
    SOno riuscito a fare un nuovo post !

    • Ma che abbandonare e abbandonare!
      Se guardi me ti consoli, io sono stata mesi senza postare, senza leggere blog, senza girare, senza nemmeno entrare, senza pensare a un blog! Ci sono periodi davvero ‘risucchianti’, nel senso che ti risucchiano, caro Claudio.

    • Vedi, io sono affezionato al mio blog.
      Quando vedo che non riesco a postare e che nessuno lo visita più mi intristisco.
      Poi per fortuna, ogni tanto, c’e’ qualche bella sorpresa, come la tua visita !

  8. Buongiorno Guido, ho letto che vorresti chiudere la bocca all Tua creatura, ma sai meglio
    di me che il suo “vagito” ti mancherebbe tanto.
    Per questo, bando all’ idea, e metti su un disco, così si possa ballare un po’.
    Un abbraccio
    Gina

  9. e nooooooooo, non ti azzardare a farlo, non ci pensare nemmeno a chiudere il blog. Il nuovo post lo farai appena potrai
    Besos, Pat

  10. NON RIESCO AD AVERE TEMPO PER UN NUOVO POST.

    QUASI QUASI MOLLO E CHIUDO IL BLOG !

    UFFA !

  11. Perdona l’assenza, periodo totalmente NO, per tante cose, ma il tempo per una capatina da te lo trovo sempre molto volentieri.
    Un bacione, Pat

  12. Dai, tu fai uno sforzo ed io ti proporrò una shower based solution….un abbraccio jedino e uno smack tutto per te 🙂

  13. 🙂

  14. Ciao, non ti sei ancora stancato di questo … “vuoto”,
    Aspetto che cambi pagina.
    Un sorriso
    Mistral

    • Eh si, dovrei proprio…
      Speravo di farlo in questo fine settimana, ma mi sa che mi sono giocato l’opportunità,
      Ho passatoo il tempo a trovare l’offerta di ferro da stiro più economico, o di stampante più economica, o di misuratore di pressione più economico.
      Per non parlare di altre pastoie burocratiche.
      Poi mi ricade sul groppone il lavoro…
      Mica lo so quando riesco a postare !

  15. Dal tuo post, provaci se ci riesci
    Ci sono riusciti a chidermi il blog 🙂

    Ti aggiungo nuovamente

    Buona domenica…
    Nyno

  16. Non ti posso essere d’aiuto, perchè in questo periodo sono più moscia di un cerino, però un abbraccio per te, c’è sempre :*

  17. ho paura a commentare i tuoi post,specie se così filosofici, però la mia la dico lo stesso:
    non sarà stà stagione del cazzo? l’autunno a me mi manda sotto 😉

  18. oh, mamma!! T’ho allagato schermo e pc??? Potevi aprire l’ombrello!!

    ahahahah…fortissimo Giuduccio 😛

  19. Buongiorno per tutto il giorno 11 sorrisi fatati … Luli

  20. Ciao Guido forse non dobbiamo neanche cercarlo il senso del tutto, buona giornata!

  21. Anche Tu, caro Guido, galleggi sopra queste acque un po’ torbide della
    malinconia, e nessuna cosa o persona ci mette di buonumore.
    Passerà … tornerà , e poi ancora farà capolino.
    Nel mentre alleniamoci a sorridere di più.
    Un abbraccio
    Gina

  22. Ciao Claudio….

  23. Condivido la tua perplessità ma in qualcosa dovremo pur credere ;). Per la foto, niente di particolare e in ogni caso non so come postarla sul tuo blog. ciao

  24. POESIA INDIANA
    Non ti auguro un dono qualsiasi
    Ti auguro soltanto quello che i più non hanno,
    Ti auguro tempo per divertirti e ridere, se lo impieghi bene potrai ricavarne qualcosa,
    Ti auguro tempo per l tuo fare e il tuo pensare, non solo per te stesso ma anche per donarlo agli altri
    TI auguro tempo non per afrettarti e correre, ma per essere contento
    Ti auguro tempo non soltanto per trascorrerlo,
    Ti auguro tempo perchè te ne resti, tempo per stupirti e tempo per fidarti, e non soltanto per guardare l’orologio
    Ti auguro tempo per toccare le stelle e tempo per crescere e maturare
    Ti auguro tempo per sperare nuovamente e per amare, Non ha più senso rimandare
    Ti auguro tempo per trovare te stesso per vivere ogni tuo giorno ogni tua ora come un dono
    Ti auguro tempo anche per perdonare
    Ti auguro di avere tempo , tempo per la vita.

  25. Ciao Jedy, sia mai che lasci un amico a cuocere nella sua malinconia.
    Provo ad aiutarti ri-scrivendo alcune frasi di un libro che amo molto. L’alchimista di Coelho.
    […] la tua Leggenda Personale. […] è quello che hai sempre desiderato fare. Tutti, all’inizio della gioventù, sanno qual è la propria Leggenda Personale. In quel periodo della vita tutto è chiaro, tutto è possibile, e gli uomini non hanno paura di sognare e di desiderare tutto quello che vorrebbero veder fare nella vita. Ma poi, a mano a mano che il tempo passa, una misteriosa forza comincia a tentare di dimostrare come sia impossibile realizzare la Leggenda Personale. […] Sono le forze che sembrano negative, ma che in realtà ti insegnano a realizzare la tua Leggenda Personale. Preparano il tuo spirito e la tua volontà. Perché esiste una grande verità su questo pianeta: chiunque tu sia o qualunque cosa tu faccia, quando desideri una cosa con volontà, è perché questo desiderio è nato nell’anima dell’Universo. Quella cosa rappresenta la tua missione sulla terra. […]
    l’Anima del Mondo è alimentata dalla felicità degli uomini. O dall’infelicità, dall’invidia, dalla gelosia. Realizzare la propria Leggenda Personale è il solo dovere degli uomini. Tutto è una sola cosa. E quando desideri qualcosa, tutto l’Universo cospira affinché tu realizzi il tuo desiderio.
    Nel caso non dovesse funzionare proverei a strapparti un sorriso con questa foto 😉

    • Io da piccolo volevo fare l’astronauta !
      Dici che ho ancora speranza di realizzare il sogno ?

      Mi sa che ora me la farei sotto ad essere spedito nello spazio….

      Speriamo che l’Universo non cospiri troppo per farmi diventare astronauta davvero !

      Passiamo alla soluzione B.
      Quale è la foto ?

      Non c’e’ ! 😦

  26. Io la strada non la trovo!

  27. Caro jedino, fai delle domande esistenziali e mi chiedi pure di risponderti subito….:( Guarda che mi mandi in crisi, eh…ma crisi nera…:(

    silvianovabellatrix
  28. Ma la strada che non trovo… esiste?

  29. La strada dei legumi è sempre la migliore…
    Un abbraccio autunnale.
    egle

  30. Credo nelle stagioni che si alternano e cosi come per la natura.. per il suo spontaneo modificarsi.. anche gli esseri umani avvertono i cambiamenti! Climatici, psicologici, Se poi ci metti, che accendi la tivu’.. e ti capica di sentire solo ed esclusivamente notizie di disastri.Dove la natura si ribella all’uomo! Il Pianeta s’e’ stufato.. di esser trattato dalle sue creature senza rispetto! E la politica? GESU’!!!!! Se continuo cosi.. ti deprimo!
    E’ anche vera una cosetta eh? Non dimenticarla! Sta ad ognuno di noi, una forza che e’ piu’ potente della bomba atomica! La volonta’!
    Si va giu’.. cazzarola… ma se ti impegni a tornare in superficie ci metti un nulla!
    Sogni d’oroooo Claudio….
    UN SORRISONE Lety

    • Guarda, ho talmente recepito il tuo consiglio positivo, e soprattutto il “sogni d’oro”, che ho dormito sereno come un putto.
      Poi oggi non sono riuscito ad entrare nel blog prima di ora, sempre per colpa del lavoro, ma questo è un dettaglio.

      Quasi quasi sparo una bomba atomica di volontà e faccio una strage !

  31. MA NON E’ CHE QUESTO SMARRIMENTO DERIVA DAL FATTO CHE LA LAZIO HA PIU’ PUNTI DELLA ROMA ?

  32. Difficile trovare sempre il senso delle cose, io spesso non ci riesco…ma mi sto allenando!
    Grazie per i commenti al mio ultimo post Claudio!
    Buona serata 🙂
    Angy

  33. “Voglio trovare, un senso a questa vita … Anche se questa vita … Un senso non ce l’ha” … Vasco docet … 🙂

  34. §Grazie e benvenuto a te. Un creme caramel risolve tutto. Passa pure a passarmi quando vuoi 🙂

  35. Non è facile dare un senso alla vita, quando la vita ti rema sempre contro!

  36. Dare il senso alla vita, e trovare ancora un senso, per continuare a trascinare il caretto colmo
    delle nostre pene, è mera illusione.
    Il rimedio è fermarsi,,cambiare le ruote, e continuare a vivere.
    Buon mattino
    Ombre

  37. ah, quanto è complicato far quadrare tutto!
    A volte il rimedio migliore è non soffermarsi a pensare troppo e lasciare scivolare gli eventi o le abitudini in una sorta di rassegnazione vigile, altrimenti ci accorgeremmo di tante cose che non ci convincono. Riuscire, comunque a prendere un minimo di distacco dal mondo del lavoro, che sì è la nostra vita, ma non è la nostra intera vita, diventa essenziale.
    Non credo esista una strada giusta, nel pieno senso del termine, penso che esista una strada migliore di un’altra, pur coi suoi difetti e i suoi curvoni che fanno rallentare. e se pensiamo a certe strade irte di salite e piene di buche, ecco che la nostra strada magari può sembrarci accettabile e in tal misura ci ritroveremmo a percorrerla con maggiori sorrisi ed entusiasmi.
    Su, un pò di entusiasmo, perbacco! Soffermati a pensare a quanti ti stanno dando una mano, per quel sanno e possono naturalmente, anche se tu non te ne accorgi (uscire alle 21 dal lavoro e tornare a casa trovando la cena pronta, ad es…se la cena non fosse pronta sarebbe un problema in più, giusto? Sai cosa fa mia madre quando mi vede in tilt per lavoro o altro? prepara legumi per tutti e quei legumi sono così buoni e preziosi in certi momenti…) ok, ok, sto sconfinando nella banalità…(mica poi tanto, eh?!)
    Per il resto, per cambiare ritmo e modo di affrontare la giornata, la mano devi dartela da solo.

    • Si hai ragione.
      Ho un po’ di sconforto, un po’ di smarrimento, ma non è che mi lamenti in maniera esasperante.

      Sono consapevole che ci cono mali ben peggiori.
      Anche rimanendo nel tema del lavoro, mi lamento di quanto lavoro, ma se non avessi il lavoro allora si che sarebbe peggio.

      Ed è vero che ci sono anche cose positive e belle nella mia vita.
      Anche se per passare all’entusiasmo ogni tanto ci vorrebbe qualcosa in piuù.

      Forse basterà attendere qualche settimana, quando finalmente mia moglie si deciderà a prepararmi i legumi !
      Per ora dice che fa ancora caldo….

      Non venderei la mia vita (la primogenitura non ce l’ho) per un piatto di lenticchie, ma per due piatti di fagioli inisiereia a trattare…

  38. E’ in ogni piega che ogni sorriso disegna, che bisogna cercare … oggi … e domani? ………. Se ho fame pizza!!! Un saluto 🙂

  39. Ciao Guido …. credo di essere la persona meno indicata per” indicarti” la strada giusta, visto che è da molto tempo che la sto cercando,giuro però che se dovessi trovarla sarai il primo a saperlo.
    Ti auguro una giornata serena con infinito affetto Mya.

  40. Io non sono in grado di insegnarti a non prendere le cose sul serio, perché non so proprio come sia possibile farlo.
    Ho letto del tuo lavoro, beh non è che io sia messa meglio. Praticamente mi sembra di aver letto la mia stessa situazione ed alla fine tempo libero zero, sabato e domenica dedicato alle varie spese e alla casa da sistemare e qualche cosa che mi frulla dentro perché sento che mi manca qualche cosa, ma nemmeno io so che cosa mi manca alla fine. Non riesco a dedicarmi appieno alle cose che veramente mi danno soddisfazione, tempo per me stessa è praticamente uguale a zero e via dicendo. Non mi dilungo altrimenti farei una tiritera senza fine e non mi piace, non è da me insomma, anche se dentro rimugino continuamente, giorno dopo giorno e così l’ansia sale alle stelle… Miiiiiiii se poi cado sai che tonfo, bummmmmmmmmmmm…. un mega cratere….
    Dolce notte, Pat

    • In effetti colgo tante somiglianze nel tuo sentire.
      Solo che in me non cresce l’ansia.
      L’ansia prima o poi può sfociare in qualcosa.
      In me cresce più la sensazione di sconforto.

      Come se dovessi svuotare il mare col cucchiaio.

      Non volgio svuotare il mare… vorrei farci una nuotata !

      Buona notte a te Pat !

  41. non si dice … bevi per dimenticare …

  42. mmm sprizzino???

  43. E’ un periodo “così” anche per me.
    Sarà l’autunno?
    Non credo.
    Però da tempo ho smesso di cercare “un senso” a tutti i costi.
    L’importante è non fermarsi a rimuginare troppo.
    Si va avanti, sempre e comunque.

    • L’autunno ha il suo ruolo.
      Ma forse non l’autunno in sè, quanto il fatto che sia passata l’estate senza aver soddisfatto nessuna aspettativa.
      Io ho bisogno di dare un senso alle cose.
      E sono naturalmente portato a rimuginare, purtroppo.

      Magari mi serve proprio qualcuno che mi insegni ad adottare un’ottica diversa.
      Ma non sono sicuro che sia un risultato raggiungibile.

      Nel frattempo…. vado avanti, comunque.

  44. non perdo la rotta so bene qual’e’il mio compito il mio futuro le mie Responsabilita’.
    Non mi sottraggo e se non funziona l’ambiente vado via riparto ma faccio sempre il mio dovere.
    Ti dico questo perche’mi sembra che oggi il problema sia questo nessuno sa piu’qual’e’il suo DOVERE il suo compito.
    Fare bene il proprio lavoro a prescindere educare al meglio ed amare il proprio figlio cmq rispettare ascoltare e ritrovare chi ti sta accanto almeno provarci comprendere cercare ed accettare l’amico avere cura di se’ nutrirsi bene muoversi dar cibo alla mente e sorrisi rispettare la natura meravigliarsi ogni giorno della sua magia e cercare in chiunque qualcosa di bello sforzarsi sforzarsi ed acora di avere pazienza!!!!ecco…….difficile ma si puo’fare….forse tu devi solo chiudere gl’occhi riposare e respirare molto profondamente….

    • Tu sei troppo saggia, dire una Jedi con la J maiuscola.
      Io sono uno jedi con la j minuscola, non arrivo alla saggezza dei grandi.
      Ad esempio mi pesano talmente i doveri e le responsabilità (che scrivo minuscoli) perchè mi impegnano tutto il giorno, lasciando poco o nulla di spazio al tempo libero, al riposo, alla creatività, al cibo dello spirito.
      Non mi sento un missionario.
      Non sono neanche un grande altruista.
      La mia aspirazione è solo di non nuocere a nessuno e già reputo difficile riuscirci.
      E mi sembra sempre che il cerchio non quadri.

    • Probabilmente il tuo lavoro che ti assorbe cosi’tanto non ti gratifica.non ti carica.il difficile da capire non e’se puoi cambiare le cose (si puo’fare ovunque..) ma come…anni fa mi ritrovai a dover lavorare con una tizia beh…difficile…alla fine trovai un canale di comunicazione ,con fatica…e quando ero proprio a tappo facevo finta fosse una sedia una lampada un tavolino.
      La tua cronica mancanza di tempo e’una costante del tuo blog.E’vero E’importante .Potendo ogni tanto guardare la ragnatela del soffitto ed interrogarmi sul ragno mi consente di preservare la mia integrita’mentale…Presumo che tu non possa cambiare lavoro societa’ settore o colleghi…forse potresti cambiare atteggiamento lente di osservazione i tempi del bagno il cane in ufficio il giro dell’isolato ad ora di pranzo toglierti le scarpe in ufficio e girare in pantofole mettere una ciclette vicino alla scrivania…..e non importa se non sei un salvatore del mondo ..se salvi te stesso chi ti sta intorno vive meglio.Non posso accettare che tu non possa migliorare niente della tua vita senza far danni…….

    • Tanto impegno da parte tua, merita una risposta articolata.
      Il lavoro mi prende tanto, è vero.
      3 quarti d’ora almeno di traffico per fare 18 km dentro Roma, ed arrivo alle 9 circa.
      Non esco quasi mai prima delle 20, talvolta oltre le 21.
      Pensa che il 2 da noi era “mezza giornata” e non c’era neanche il servizio mensa.
      Eppure sono uscito alle 17:45.
      E mi sembrava quasi di aver preso un permesso….

      Ho straordinari forfettari e una sola timbratura giornaliera, quindi in realtà nessuno controlla il mio orario.
      Solo che la mole di lavoro è enorme.
      Il 2 mi sono trattenuto perchè almeno, in santa pace, potevo metter mano a cose che stavano in attesa da troppo tempo.

      Quando stai, tra macchina e lavoro, fuori oltre 13 ore (8-21:30), la giornata è finita.
      Il sabato è dedicato al supermercato, e alle faccende in sospeso.
      Resta un giorno per svagarsi, ma il più delle volte serve a riposarsi.

      Per questo mi sento perso.
      Neanche il blog riesco a curare. Se faccio uno o due post al mese è già un successo.
      E il tempo per gli amici veri è sempre meno.
      Il tempo per me, infine, è zero.

      Non servirebbe cambiar lavoro.
      Ho cambiato nel 2007 e non è che prima stavo meglio. Era solo diverso.
      Cambiare ancora non è facile.
      Cambiare per stare più tranquillo mi sa che impossibile.

      Dovrei cambiare io.
      Ma se nessuno mi dà una botta in testa, da solo non ci riesco.

    • grazie a te di avermi dato tanti dettagli della tua giornata tipo
      Temo e ripeto temo di capire che sia il tuo senso del dovere a crearti questo tour de force giornaliero
      oltre che una reale montagna di lavoro.Non puoi delegare o temi che gl’altri non facciano il lavoro bene
      come tu lo fai? orgoglio o giusta valutazione?il loro errore si ribalterebbe su di te oppure ti scoccia e basta?
      non credi che il meglio sia il nemico del bene?io ne ho fatto un credo.devi cambiare tu dici ma in che modo.
      delega o accontentarsi di un disceto eo sufficente lavoro?Gli amici possono mangiare con te anche dopo le 21….se vogliono!
      perche’non darti un obbiettivo piccolo piccolo alla volta ?magari riesci ad uscire alle 19,30……..

    • In effetti non ho molte persone a cui delegare.
      Dovrei essere almeno una casella più su per poterlo fare.
      Semmai ci sono molte persone che chiedono solo a me di affrontare certe cose, se superano un certo livello di complessità o difficoltà.
      Giusto in questa settimana sto affrontando la finalizzazione della risoluzione di un problema che si trascina da anni ed anni.
      Per studiare la soluzione è stato ingaggiato un team, che ha prodotto i suoi deliverables (si dice così).
      Solo che la responsabilità della pianificazione dell’esecuzione è ritornata su di me.
      Un boomerang !

      Tutte gli aspetti che in mesi e mesi sono stati studiati ed affrontati da quel team, ora devono essere verificati da me.
      E di cose trascurate o affrontate con superficialità ne ho trovate a iosa.
      Nonostante si trattasse di un team di persone in gamba che stimo.
      Solo che, essendo esterne, non sono riusciti ad avere visibilità su tutto.

      Ho dovuto stravolgere e reingegnerizzare i loro derivables.
      Considerando che metteremo mano in contemporanea ad una ventina di sistemi informatici di cui alcuni molto critici, non posso prendere la cosa alla leggera…

      Finora ero solo riuscito a scansare il problema, a rimandarlo, etc etc.
      Ho tentato di tirarmene fuori in tutti i modi (per questo era stato assoldato un team).
      Più delega di così !

      Ho anche nel frattempo realizzato una soluzione che depotenziava totalmente il problema ma…
      Il problema nel frattempo era diventato notorio e sotto i riflettori, tanto che il mio capo si è impegnato formalmente a risolverlo ora.
      Ed ora faccio le 21 di sera perchè sono costretto a farlo, mica per scelta.
      E lunedì si inizia….

      Il meglio è nemico del bene…
      Ma se bastava farlo bene, allora non avrebbero dovuto “cautelarsi” chiedendo a me di finalizzarlo !

      Altro che uscire alle 19:30, si è ipotizzato persino di intervenire di sabato e domenica !

      Passando al resto….
      E’ vero che gli amici possono vedermi alle 21 se vogliono (anche se sarebbe prestino, visti i miei orari), ma perchè lo vogliano dovei riuscire a dedicar loro un po’ più di tempo e con più costanza, cosa che non riesco a fare.

      Bho, prima o poi quello che non riesco a cambiare io, cambierà da solo.
      Magari traumaticamente, ma cambierà.

    • capisco che sei bravo altrimenti non ti affiderebbero un tale compito
      in un epoca in cui si scarica il barile questo finisce sui tuoi piedi per motivi di giusto riconoscimento
      ma aihme’ di opportunismo o vanita’ altrui .Il meccanismo lo conosco.Non non e’facile sottrarsi.
      Auspicare di ammalarsi o altro non e’la soluzione anche se (bada non e’un consiglio) mi sovviene il ricordo di un
      cliente che tempo fa ingiganti’un problema familiare per prendere fiato…lo ebbe ma rischio’di venire rimpiazzato.
      A lui il rischio corso risulto’indifferente ma forse non per te! uhm….devi crescere di grado per sbolognare al tuo
      sostituto il tuo ex lavoro!!!!e i tuoi orari…scusa ma il tuo capo non puo’affiancarti qualcuno? lo sa che lo schiavismo e’stato abolito tempo fa? almeno ti paga abbastanzaaaaaa??? 😀

    • Non è il mio capo a pagarmi…
      Sono sicuro che lui qualche sforzo economico lo farebbe…
      E’ il capo del capo del capo….
      Si decide in tutt’altra direzione…
      Siamo azienda grande con organigramma articolato.
      Chi deve raggiungere gli obiettivi per cui lavoro io è “altro” rispetto a chi ha come obiettivo di contenere i costi del personale….

    • che situazione…puoi sempre metterti a cantare l’opera mentre lavori…ascoltare musica pank cambiare qualcosa il quadro che ti sta davanti?ci sara’un modo di evadere di prigione!!!almeno con la mente…almeno un po’….

    • Ok mi hai convinto.
      Molesterò le colleghe di lavoro…

    • ahahhhhaahhh!!! buona idea…cosi’quando ti daranno un bello schiaffone …improvvisamente vedrai tutto piu’chiaramente!!! 😀

    • Uff, manco una parola di incoraggiamento !
      Già mi hai smontato le prospettive del diversivo immaginato !

    • seriamente parlando e’il diversivo classico ! passi tanto tempo in ufficio? (voce da sondaggio) hai l’80 90 %di possibilita’di avere una relazione con una collega!!!…se puoi permettertelo………(molti puntini….) ti creerebbe meno casino portarti il cane in ufficio (con cuccia)…. io cmq non posso pontificare …sto con il mio manager percio’…che ti devo dire!!!!

    • Ecco perchè hai tanti rimedi per alleviare il lavoro !
      Escludendo però di poter far la corte al mio manager uomo e non avendo nelle gerarchie superiori a lui, almeno in linea diretta, delle donne, mi resta l’opzione flirt.
      Considerando le ore ch faccio, forse me ne posso permettere anche 2, più la donna delle pulizie del turno di sera.
      Prima però mi converrebbe avere una relazione stabile con una avvocatessa !

    • guarda che l’approccio al problema e’stato ed e’serissimo!!!..prima di arrivare al capo ho portato anche il cane in ufficio ed indossato uno scolapasta in testa per pèr protesta ad una riunione,…(di plastica… di ferro troppo pesante..)percio’sono coerente …..vabbe’ la donna delle pulizie fa molto cinema….puoi sempre raccontare barzellette come il berlusca e farti compatire!!!… 😀

    • Già che ci sono una precisazione.
      E’ solo e proprio per evitare che il mio blog possa essere facilemnte trovato e letto da colleghi e capi che mi celo sotto lo pseudonimo Claudio Spega, quantunque le foto siano mie e Guido sia il mio vero nome.
      Non vorrei che leggendo i commenti in qualche post, o il mio vecchio post “Organigramma” qualcuno intentasse una pratica di licenziamento…

      Ho proposto a mia moglie di divorziare e risposarci.
      Ho usufruito di ferie matrimoniali nella precedente azienda, ma qui potrei usufruirne di nuovo.

      Ma, chissà perchè, lei nicchia.
      Mi sa che si fida solo al 50% sull’attuazione della sequenza proposta.

      Vorrà dire che stasera a cena mi presenterò con lo scolapasta in testa !

    • ed io vorrei precisare che prima di mettermi con il mio capo ho divorziato dal mio ex insopportabile marito (evvvaiii)e che non e’mia abitudine indurre chicchessia in distrazioni che non siano ..sensate!!!..ma no dai io dovevo protestare per i pressing sui budgets tu..cosa hai da farti perdonare???? 🙂

    • Perdonare ?
      Da chi ?
      Da mia moglie o dai miei capi ?

    • era una battuta guido!!! dai tuoi capi credo un bel nulla (ti spremono…)da tua moglie gli orari terrificanti ovviamente dai tuoi amici l’assenza1!!!…pero’ guardando il problema sotto un ‘altro punto di vista( mi sdraio per terra…) tu ti lamenti ma non ti impegni …mi sa……

    • Cavolo, già gioivo di essere stato quasi assolto, quando alla fine mi hai colpito all’addome !

      E certo che non mi impegno !

      Se mi impegnassi, irascibile come sono, rischierei di far macerie (vedi post ciribiricoccola).
      Qualche cosa di più soft ho tentato, nel tempo, ma non ho cavato un ragno da un buco.

      Sono in stallo…
      per questo appaio inerte.

    • il guaio del blog e che non ti possiamo scrollare come una piantaaaaaaaaaaa!!!!!!…ecco!!! 😀

    • cosi’ritroveresti il giusto equilibrio…..

    • Chissà che frutti verrebbero giù…
      In un vecchio post posi la domanda “se fossi un albero…”

    • noci di cocco ….no doubts

    • NUUUUUUU !
      Tra l’altro ho appena dovuto sostituire le immagini di quel vecchio post perchè non erano più visibili…

      Quantunque non mi dispiacerebbe essere il … cocco !

  45. La spinta la devi trovare da solo…
    Intanto spinto, scusa volevo dire spingo una pioggia di sorrisi… dolce notte !

  46. Magari non c’entra con il post, ma non so perchè ho pensato subito a questa canzone che canticchiavamo tanti anni fa..

    il caro nonno Asdrubale lasciò un’eredità, a noi toccò una macchina di 60′ annifa.
    un tipo d’automobile che ridere può far, ma ridere per ridere, papà ci volle andar.
    e dopo 10,20 30 sbuffi del motor, la gente tutt’intorno gli gridava con ardor:

    La buona zia Felicita che oscilla sul quintal,
    d’inverno la domenica sui monti va a sciar.
    vederla è 1 spettacolo, col suo maglione blu,
    ma nella neve soffice sprofonda sempre giù.
    e dopo 10, 20, 30 sforzi per partir rimane lì impalata mentre intorno sente dir:
    dai, dai, dai dagli una spinta, dagli una spinta perchè così non va! Dai dai dai dagli una spinta, dagli una spinta vedrai che partirà!

    Di scena sono i missili e raggi a propulsion qualcuno entrain orbita qualcuno fa eccezion poi quelli che ricadono in fumo se ne van, son cose che succedono ma si rimedierà.
    fra 10 o 15 anni per la luna partirem e questo ritornello forse ancora sentirem:
    dai dai dai,dagli una spinta, dagli una spina perchè così non va! Dai dai dai, dagli una spinta dagli una spinta vedrai che partirà!

  47. Ma davvero tutto deve avere un senso?? Non è per caso che il volerlo cercare ad ogni costo sia proprio quello che crea in noi instabilità, malinconica, stanchezza ed anche tanto altro?? A volte io faccio questo pensiero e forse il dover prendere tutto troppo sul serio e ci fa perdere la via della serenità….
    Un abbraccio caldo caldo, Pat

  48. L’ottimismo è il sale della vita… ma un cannone, a volte… 😀

  49. ciao Guido.. mi piace tanto la seconda vignetta, per il resto quando avrai trovato la persona che ti darà una mano passala a me oppure una volta che conoscerai la strada poi me la indicherai, dolce serata e….. un mega sorriso:)

  50. Mi spiace per la tua melanconia…ed allora ho pensato di inviarti una mail con delle foto bellissime che mi ha mandato la mia amica di Aosta.
    Sono davvero notevoli, le ho fatte scorrere molte volte…spero ti facciano piacere!
    Take care & Keep smiling!
    Giusy

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: