ESPERIENZE   90 comments

Trovare non è niente.

Il difficile è aggiungere a se stessi quello che si trova.

Annunci

Pubblicato 2 ottobre 2011 da Claudio Guiduccio jedi Spega in Senza categoria

90 risposte a “ESPERIENZE

Iscriviti ai commenti con RSS .

  1. Che profondità di pensiero… dico sul serio, in effetti viene da chiedersi: “Quante volte riusciamo ad aggiungere a noi stessi e ad IMPARARE?”…

  2. ciao ciao … ieri nel pomeriggio son salita in montagna, e andando per i boschi a raccogliere castagne, ho incontrato una fata, mi ha detto di essere pronta a conoscerti …. un dolce fine settimana … Luli

  3. Ci sono volte che cerchi, cerchi e cerchi ma non trovi nulla, o meglio, quando pensi di aver trovato poi tutto si rivela una delusione cocente, un vero fallimento…
    Buona nuova settimana.
    Baciottolo, Patrizia

  4. Buongiorno Guido, ben alzato.
    Ti auguro un unizio ottimo e sereno.
    Con Amicizia
    Gina

  5. A volte forse è meglio non trovare, ciao Guido..

  6. Caro Guido, ringraziandoti per la Tua piacevole Presenza da me,
    ti lascio un abbraccio e un caloroso (dalle mie parti fa freddo) fine settimana.
    Gina

  7. In qualsiasi cosa troverai credo che saprai aggiungerTi molto bene.. buona giornata!

  8. i puffi hanno hanno un valore insito in loro: l’esatto concetto del prezioso senso della vita, o meglio lo avrebbero se esistessero.

  9. esattamente…. 🙂

  10. Quando riuscirò a fare il nuovo post ?
    Qui tutto langue !

  11. Buongiorno Guido, spero che il Tuo cercare sia finito… e
    trovare altre Tue Perle.
    Un abbraccio
    Gina

  12. SEMPLICE ed ESENZIALE!!!!! Oggi ho voglia di AGGIUNGERE!!!
    Buona settimana. Giovanna!

  13. Buona settimana Guido:)

  14. scordavo…
    grazie per i -I like it- che lasci da me

    Ciao

  15. Bel pensiero. Sono state dette tante cose quindi non so che aggiungere di nuovo. Mentre leggevo , pensavo ad una risposta che un amico (che ha tanto: salute, famiglia, lavoro, casa, benessere, amicizie ecc…) ha dato ad una mia domanda pochi giorni fa:
    -Come va la vita?
    -Non so se rispondere fortunatamente o sfortunatamente sempre uguale.

    Questo non sapere…questo non essere mai soddisfatti…questa continua ricerca del nuovo che rischia di far trascurare ciò che di prezioso (e di scontato ?) abbiamo…questa inquietudine…

  16. Sì Claudio trovare è facile il difficile della vita è farlo proprio, anche se io penso che ogni attimo della nostra vita è una nuova conquista, un nuovo cambiamento che ci chiede di aggiungere quel mattoncino agli altri della struttura, purtroppo spesso lasciamo delle finestre aperte che dopo è difficile richiudere…
    Dolce sera

  17. Non mi sono bastati … per questo Sonoqui per
    “chiedere” altri Spiccioli di Simpatia.
    Un abbraccio
    Gina

  18. La malattia di mia figlia nella sfortuna mi ha certamente insegnato qualcosa di buono. Infatti ho raggiunto la capacità di raccogliere e immagazzinare tutto quello che di buono riesco a spulciare dalle esperienze, e lo faccio mio.
    Non credo di essere diventata migliore, perchè quando si è ‘diversamente buoni’ è difficile avere un proprio equilibrio, però sicuramente ho capito i ‘dosaggi’. 🙂
    Un abbraccio domenicale.

  19. Il brutto è che c’è gente che vuole toglierti anche quello che già hai di tuo, con critiche continue e con il volerti cambiare a tutti i costi.
    Ecco, queste hanno ancora tanto da cercare, soprattutto quella cosa che è la comprensione ed il rispetto degli altri.
    Ehm, pardon, forse mi sono lasciata andare ad un attimo di rabbia….

    Buona domenica, Pat

    • Il bene più prezioso è il nostro io più intimo.
      A quello non dobbiamo mai rinunciare.

      Tranquilla Pat, oggi nel mio blog c’e’ molto silenzio.
      Se vuoi lo possiamo trasformare in una piazza di urli…

      Magari riusciamo anche a scatenare una rissa !

  20. Buongiorno Guido, sono sempre alla ricerca, prima di tutto
    di me stessa, ma spesso non mi trovo mai.
    Un abbraccio
    Gina

  21. Anche perchè spesso non diamo valore a ciò che forse abbiamo la fortuna di aver trovato

  22. Tu dici in risposta al mio commento:

    “Concordo parzialmente.
    Il problema è che non possiamo esimerci dall’interazione, ma il difficile è indirizzarla, canalizzarla e tesaurizzarla !”

    Non si può non comunicare, come dice un grande comunicatore (Paul Watzlawick) e non credo che il problema sia l’interazione.
    E’ proprio il fatto che vogliamo indirizzarla, canalizzarla e tesaurizzarla a essere un problema. Il tema è il controllo, o il
    potere, che può diventare conflitto. Questo per dare un nome a quello che tutti noi sperimentiamo,al lavoro o nelle relazioni.
    E’ sempre un piacere leggere i tuoi pensieri, anche nei limiti di questo spazio virtuale…
    buon tutto

    • In effetti, per come è espresso il pensiero del blog, può far pensare ad un tentativo di esercitare un potere, trasformare in possesso, annettersi quello che si incontra.
      Ma quello che volevo intendere è qualcosa di diverso.
      Cioè come fare a non perdere, a non disperdere quello di buono che si è faticosamente trovato.
      Reciprocamente però !

      Anche per me è un piacere leggerti !

  23. A volte la cosa difficile è rendersi conto di aver trovato qualcosa, da lì partono le difficoltà successive.

  24. hai ragione a dire che “ti preoccupo”… (pur non capendo cosa ma solo supponendolo maldestramente)
    qui da te c’è molta più “normalità” et “semplicità”… eheheh 🙂
    salut e avanti sempre così

    paola

  25. il problema, secondo me, è quella ottusa quanto caparbia visione monoculare…!

  26. Non siamo separati da quello che incontriamo, crediamo solo di esserlo.
    Quindi quello che sperimentiamo ci appartiene.
    Anche se come dice un mio amico: “comprendere qualcosa intellettualmente non significa viverlo”.
    buon tutto
    egle

  27. E’ verissimo! Quanti tesori troviamo e dimentichiamo di raccogliere e custodire. E pensare che fare esperienza vorrebbe dire proprio questo, accogliere e integrare con la nostra vita i tesori incontrati per la via. Spesso mi ritrovo a capire una certa lezione, e poi mi dico “ma questa cosa l’avevo già capita!”… evidentemente per aggiungerla a me stessa sarebbe servito un passaggio ulteriore, che non avevo compiuto. Bè, siamo qui anche per imparare a imparare ; )

  28. Trovare ma non cercare, questo è importante
    Tu che ne pensi?
    Un sorriso
    Ombre

  29. E’ proprio vero…
    buon pomeriggio

  30. Se e’ vero che “niente capita per caso” … Se trovi qualcosa, prima o poi, troverai anche dove mettere quanto trovato: e’ solo questione di tempo! 🙂

  31. molto vero.Elaborare esperienze tenere legami nuovi o vecchi trarre insegnamenti capire migliorarsi( perche’peggiorare e’sempre piu’facile..) e’difficile impegnativo.Secondo me e’anche in questo la differenza sottile tra vivere e lasciarsi attraversare dal tempo.una buona giornata Guido.

  32. ha un valore quando troviamo qualcosa che ci induca attenzione per lo stesso.

  33. Cioè ogni cosa trovata ha il suo valore aggiunto…cioè paga l’ IVA??? Nooooo….:((

  34. Non sempre quello che si trova ha valore, bisogna saper scartare.

  35. Difficile ma non impossibile, tutto dipende dall’importanza che dai a quello che trovi, scartare,
    aggiungere,. con volontà e tanta introspezione onestà e autocritica. Buon inizio settimana-

  36. In poche parole… farne tesoro….
    Ummm hai proprio ragione

    Salutone, Pat

  37. troppo difficile…

  38. e soprattutto saperlo conservare…..

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: