L’aeroplanino   38 comments

DUBBI E CERTEZZE

 

Quando racconti le tue traiettorie assurde, non so se e quanto fingi.

Forse sei solo capace di immaginare una cosa al punto da crederla vera.

Oppure per crederla vera, vorresti che ne fossi convinto anche io.

Ogni volta imparo qualcosa di più di te e archivio qualcosa che pensavo o immaginavo di te.

Di una cosa sono certo.

Sono molto lontano dal conoscerti come vorrei.

“I piccoli aeroplani di carta che tu
fai volano nel crepuscolo, si perdono
come farfalle notturne nell’aria
che s’oscura, non torneranno più.

Così i nostri giorni, ma un abisso
meno dolce li accoglie
di questa valle silente di foglie
morte e d’acque autunnali

dove posano le loro stanche ali
i tuoi fragili alianti.”

(Poesia “Per B.” di Attilio Bertolucci )

Annunci

Pubblicato 23 ottobre 2010 da Claudio Guiduccio jedi Spega in Senza categoria

38 risposte a “L’aeroplanino

Iscriviti ai commenti con RSS .

  1. Wow! Quanto la condivido sta poesia… Mi ricorda qualcuno di mia conoscenza che a te non piaceva… ^_^

  2. Dovrò toglierla… Mi ruba la scena !
    Nessuna nota che razzone che sono io !

  3. Ma, ma, ma…ma quell’auto sembra proprio un aeroplanino!! Uno di quelli certi e che fanno traiettorie pazzesche e divertenti!
    🙂

  4. Per me è più una questione di tempo.
    Lavoro 12 ore al giorno e non posso dedicare molto tempo a queste cose.
    Salvo quando ho dentro qualcosa che proprio vuole uscir fuori.

    Interpreto il mio blog come un complemento a me stesso, in quanto solo qui, sia pur spesso in forma di metafora, riesco a dar forma ad alcuni sentimenti che albergano in me.

    E tramite questo blog ho anche io conosciuto persone cui mi sono affezionato e che spero di non perdere mai di vista.

  5. Non scrivo spesso nemmeno io, sai Claudio? a volte vorrei farlo ma, come spieghi benissimo tu, non sempre si ha il tempo o l’opportunità di farlo, poi passa il “momento ” e lascio correre.
    Troppe volte invece vorrei scrivere di argomenti scottanti o di cronaca e mi piacerebbe dire come la penso, ma..,non sò perchè, ma la penso sempre diversamente dai più, quindi lascio perdere anche in questo caso. Il blog mi piace, mi ha aiutata in momenti difficili e mi ha fatto conoscere personcine deliziose (rare oggi) però non è l’ideale per argomentare pensieri o opinioni trasgressive o prive completamente di ipocrisie, ma io, o dico esattamente come la penso o preferisco tacere. Ecco perchè molte volte taccio.
    Meglio!
    Serena settimana Claudio

  6. Ciao Carmen.
    Sono felice che tu mi abbia aggiunto tra gli amici.
    (Prima o poi dovrò crearla anche io una lista di amici…)
    In effetti la lista di amici di WLS, almeno come era un anno fa, era una cosa splendida.

    Io per ora uso il meccanismo delle sottoscrizioni, ma a differenza di WLS qui uno può aggiungere un amico o sottoscriversi ad un blog senza che il soggetto interessato ne sappia nulla).
    (Infatti mi ero già sottoscritto al tuo blog!)

    Non è vero che non ho voglia di scrivere qui, ma sono sempre stato lento nel farlo.

    Per fare un post devo essere abbastanza motivato e sono tanti i post che concepisco ma poi non vedono luce perchè il pensiero che li ispirava è diventato troppo flebile quando alla fine avrei il tempo per scrivere.

    Ti ringrazio per l’apprezzamento, ma ti assicuro che di stupidaggini ne ho scritte tante qui, basta vedere i post natalizi…

    In genere i miei post sono di due tipi.
    O scrivo una schiochezza, o rappresento, a mio modo, il sentimento che vivo in un certo momento.

    Spero di rivederti da me ed io non mancherò di diventare assiduo frequentatore del tuo bel blog !

  7. Peccato che tu non abbia più voglia di scrivere visto che le cose che ho letto qui nel tuo blog sono intelligenti, ma una volta tanto scrivi anche stupidaggini, forse la mente, per un pò andrà in vacanza, io lo faccio (spesso).
    Ti ho scritto tra i miei amici, spero non ti dispiaccia.
    Buona Domenica

  8. P.s. stò wordpress non mi piace molto…

  9. Ciao Claudio, grazie per la soffiata. Ti farò sapere qualcosa se dovessi avere problemi (anche se ormai ci entro pokissimissimo nel mio blog). Ciao e grazie ancora 😉

    • Già che ci sono un’altra informazione.
      Se non si cambia un’impostazione (ma non è un bene farlo), il primo commento che mette un nuovo visitatore non viene automaticamente pubblicato, ma diventa visibile solo dopo che viene approvato (si dice che si “applica la moderazione”).
      Ciò consente di evitare che possano comparire cose sgradevoli.
      Nel mio vecchio blog non ho mai eliminato commenti, ma comunque è un’opzione in più che non fa male.

  10. Bentornata Mia.
    Il reale nome ?
    Di chi, dove quando ?
    Spiegami meglio !

    Buon week end a te !

  11. Certezze … dubbi … voli … mha!!!
    IL reale nome ???
    Buon weekend Claudio … : )

  12. Ti inserisco nel blogroll
    se non ti andasse,fammi sapere
    M.R.

  13. sì, certo, e sanno anche essere gioiosi quegli aeroplanini e capaci di colorare la monotonia di alcuni orizzonti. Ma il tuo post è , come dire,…”aperto ” e stasera, leggendolo, la mia riflessione di getto è stata un attimo più bigia. Magari domani la leggerò -a colori- 🙂
    Ciao
    Maria Rosaria

    • Si, conosco l’aspetto gioioso di certi aeroplanini.
      Ma il mio post lascia aperto solo un filo di speranza.
      Sempre di più però di quanto ne lasci la poesia di Bertolcucci.
      Comunque non avere timore di scrivere quello che senti.
      Qui ad ogni commento stendo un tappeto rosso !

  14. ciao
    non ricordo come sono arrivata qui, so solo che mi sono soffermata a leggere…e a pensare.
    Certi “fragili alianti”, lanciati a caso, possono assumere durezze e forze inaspettate. Dopo giri forsennati, ricadono stanchi, lasciando la certezza della confusione in chi li osserva. Perchè, come scrivi tu,se è vero che ogni volta si conosce qualcosa in più, è anche vero che ogni volta si rischia di rimanere senza parole per ciò che non si è capito prima..

    ciao

    • Benvenuta qui.
      La tua riflessione è verissima.

      Io parlo di alianti lanciati un po’ per scherzo, un po’ per prova, un po’ per il desiderio di crederci, ma che poi sono lasciati a se stessi perdendosi nelle traiettorie più assurde, senza che io possa far nulla per influenzare la loro rotta o dirigerne l’atterraggio.

    • Dio quanto hai ragione!

  15. Sera sono la signora orgogliosa ahahah
    Non sò far volare gli aeroplanini mi cadono sempre a terra

  16. Se non ne valesse la pena, non avrei neanche scritto questo post.

    Diciamo che sono alla ricerca della via per attribuire alla cosa la giusta dimensione.

  17. in definitiva non ne vale la pena ….

  18. Ciao !
    Nel caso che ho in mente io e che ha ispirato il mio post, un atto di fede sarebbe veramente troppo…

  19. ohhh eccoti …vedo che la tua testa rimane la solita stratificazione geologica dal jurassico in avanti ..beh non esistono certezze assolute ma solo atti di fede…qualcuno lo avra’detto cmq io credo solo in questoo!!!!:-)ciaoooo

  20. ………….semplicemente vera e bella

  21. ……mi sa che mi sono persa…….
    ufffffff
    forse ero su….quell’aereoplanino ;(

    ciao jedino…..contenta di saperti qui…..al sicuro
    ehehhhhh

    • Emma, con tutta la tua storia di blog, io non ci capisco nulla…
      Sei migrata qui?
      Mi dici quale è il tuo blog così verifico se è già tra le mie sottoscrizioni ?
      Qui purtroppo occorre ricordare i blog dal titolo invece che dal proprietario !

  22. io credo che anche alla certezza più radicata vada concesso il beneficio del dubbio …

  23. Ci sono sempre dubbi e certezze in tante cose…
    Ma… non è che stai parlando del nuovo blog per caso??? ^__^

    Ciaoooo

    • No, non parlavo del blog, lo sai.
      Ma sai quante volte ho dovuto riscrivere l’HTML i questo post?
      Come toccavo una virgola, mi mangiava i tag.
      Per ottenere la tabellina azzurra e fargliela digerire ho fatto i salti mortali.
      Ho insistito solo perchè ero motivato a fare il post !

      • Si Claudio, immaginavo non si trattasse del blog.
        Però anche se ti mangiava i tag, vedo che alla fine hai sistemato come volevi, io ci ho rinunciato, lo lascio tutto bianco. E poi in questo periodo non ho tanta voglia di scrivere… forse la mia testa si è svuotata
        Ciao, ciao

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: